Grazie 2013 (post ad alto contenuto glicemico)

Un post te lo devo, caro 2013, perché mi hai dato tanto…
Mi hai dato il fiato sospeso dell’attesa da tanto attesa; mi hai dato mesi in ascolto (im)paziente di segnali dal mio corpo e da quella creatura che pian piano è cresciuta dentro di me, sempre più forte e determinata; mi hai dato anche giorni settimane faticose che sembravano non finire, e invece sono trascorse in un attimo, ma anche giorni luminosi e alcuni lenti“, per cominciare a prendermi cura di me e del piccolo esserino. Mi hai dato tante torte e pasticci in cucina, soprattutto con la mia amica pasticciona (che continua senza di me, sempre più brava!!!); mi hai dato il viaggio a Torino: un viaggio “strano” in cui per la prima volta forse ho avuto la sensazione di essere in 3, e il mare a giugno in relax totale. Mi hai dato i giorni belli della maternità, in cui finalmente mi sono lasciata andare a pensieri spensierati su quella piccola creatura che ormai era quasi realtà; mi hai dato anche una polmonite, così, tanto per creare un po’ di suspence… E poi mi hai fatto il regalo più grande: quel piccoletto che ha riempito le nostre vite (e le giornate!) stravolgendole e colmandole d’amore. Mi hai dato giorni infiniti e settimane, mesi che sono volati; mi hai dato la fatica assonnata dei primi giorni col piccoletto, e la gioia sempre più grande di vederlo crescere e sorridere ed essere così meravigliosamente PURO AMORE. Mi hai dato tempo: per me, per il piccoletto, per la mia famiglia, quella di origine e quella che si va costruendo. Mi hai dato una o due amicizie inaspettate e per questo ancora più gradite, e alcuni momenti di comprensione profonda che ormai non credevo possibile; mi hai (ri)dato il piacere di trovarsi in gruppo a condividere: mai avrei pensato di ritrovare questo sentimento proprio nel mio essere mamma! Nel finale mi hai dato anche i ladri in casa e tanta burocrazia, quasi a volermi riportare con i piedi per terra… per qualche giorno ho avuto paura: che la gioia che stavo vivendo mi venisse portata via in un soffio, ma per fortuna c’è il piccoletto, e la mia famiglia, che mi hanno subito ricordato quali sono le cose importanti.
Mi hai dato tanto, 2013, non potevo chiedere di più né di meglio… Grazie per tutta questa gioia: cercherò di custodirla e moltiplicarla!
Credo proprio che ti ricorderemo per sempre! 🙂

Annunci