le nostre ferie d’agosto… a novembre

questo è il post che avrei voluto scrivere durante il ponte appena passato ormai da qualche giorno. un ponte così pigro che ancora me lo trascino dietro nell’occhietto semichiuso la mattina e nel mugugno “amore, ma sei sicuro che anche stamattina dobbiamo andare al lavoro?”
perché non è facile riprendersi dopo quattro giorni di lunghe dormite, pranzi e cene in casa d’altri (non ho praticamente mai toccato le pentole!), tempo per leggere e pasticciare in cucina, cioccolata calda a merenda. con la mente a ringraziare la pioggia e il freddo fuori, perché ci danno la possibilità di viverci la nostra casa in relax.
avete presente quando il corpo vi dice che è ora di staccare la spina? ecco. a noi l’aveva detto ad agosto, ma abbiamo voluto far finta di niente e ci siamo imbarcati in un viaggio tanto bello quanto stancante. e così la stanchezza si è portata avanti finora. lo stampatello, nel suo ruolo di stampatello appunto, a metà di questo long weekend ha dato voce al pensiero che riassume degnamente le giornate trascorse: queste sono state le nostre ferie rilassanti che non abbiamo fatto ad agosto. e non ho potuto che essere completamente d’accordo.
quindi per una volta non mi sono sentita per niente in colpa se dalla lista di cose da fare ho spuntato solo un paio di voci: relax & pasticciare in cucina. ci voleva proprio questo momento per fermarsi, questo tempo per noi e per la nostra casa, i progetti. il futuro ormai prossimo che stiamo vivendo, con tanti pensieri, aspettative, paure. e con tanta speranza nel cuore.
forse, in fin dei conti, sto imparando a vivere un giorno alla volta. guardo alle prossime tappe già programmate della mia vita, e le vedo una alla volta. il tempo sembra scorrere in maniera più adeguata così. senza correre troppo, senza farsi aspettare. ho sempre e ancora una fifa tremenda che qualcosa si incrini, ma cerco di essere positiva e non pensarci, almeno fino a quando non sarà il momento. per ora cerco di vivere questo tempo restituito-alla-sua-dimensione nella maniera migliore. taglio il superfluo, rinuncio a quelle cose che sarebbero troppo per noi in questo momento, a volte inciampo nel garbuglio dei pensieri. ma intanto vivo!
vi lascio con qualche foto delle nostre ferie impegnative -quelle di agosto. la sicilia nei giorni di caronte (o scipione o non ricordo più chi…)

fiori sicilia

nei pressi della riserva di Vendicari: il colore si faceva largo tra le sterpaglie secche

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...